Il Reiki è una preziosa forma di guarigione energetica.
L’energia è al centro di tutti e di tutto, è l’elemento essenziale e unificante per l’universo.
È dimostrato scientificamente e riconosciuto ufficialmente che un “campo” di energia esiste ovunque e ci circonda continuamente. Ma per essere più precisi questa rete di energia non solo ci circonda, noi ne facciamo parte, noi siamo Energia.
Tutto è energeticamente connesso, compresi io e te.
Pensarlo fa impressione, a chi non è capitato di sentirsi ‘carico’ grazie alla presenza di una persona particolarmente ‘vibrante’. “Ha un’energia contagiosa” ci capita di dire. O al contrario a volte può capitare di sentirsi ‘distrutti’ per l’interazione con una persona negativa che sembra rubarci energia. “Mi consuma” è un altro modo di dire frequente. L’energia fluisce e rifluisce dentro di noi. Ci sono giorni positivi e giorni negativi. Giorni in cui ci sentiamo bloccati, nel corpo e nella mente e giorni in cui ci sentiamo brillanti e diamo il meglio di noi stessi.
Cosa cambia da un periodo all’altro?
Cambia la nostra capacità di far fluire l’energia.
Abbiamo bisogno di far scorrere l’energia tanto quanto di respirare. E come in situazioni stressanti il nostro respiro spesso si azzera o si altera, per tornare normale una volta passato ‘il pericolo’, così succede per l’energia.
E come usando consapevolmente il respiro possiamo superare momenti difficili di stress e ansia, così imparando a far fluire l’energia dentro di noi, possiamo ‘guarire’ i nostri blocchi, le nostre malattie fisiche, mentali, sentimentali.

La parola Reiki è composta da due parole giapponesi: Rei, che significa Universale e Ki, che è l’energia della forza vitale.
Cos’è esattamente il Reiki?
È una tecnica di guarigione non invasiva che incanala l’energia della forza vitale universale attraverso di noi quindi verso ciò che vogliamo ‘guarire’: noi stessi, qualcun altro, un animale o persino un oggetto.
Questa energia universale non è caotica e casuale; è intelligente, quindi una volta che si è in grado di canalizzarla, andrà incontro al tuo desiderio e farà ciò che è necessario per la guarigione o il bene supremo.
Le mani sono strumenti integrati in noi con i quali possiamo imparare a sentirla e guidarla; tuttavia, non sono l’unico modo. Il Reiki può essere fatto con o senza tocco fisico al fine di stimolare la tua, o qualcun altro, la naturale capacità di guarire. Usare le mani aiuta a sentire l’energia, come fossero le nostre antenne. Ma più si fa esperienza e ci si esercita nel Reiki, più sarà possibile ottenere gli stessi risultati con la mente e l’immaginazione. Una parola chiave in questo percorso nel Reiki è la consapevolezza. Ne parleremo prossimamente.

Please follow and like us: